Siate i benvenuti presso il Circolo dei Sibariti, rifugio ultimo per gli amanti del dolcissimo vivere, per i filosofi della buona tavola, per i cultori dei sensi nonché per tutti gli appartenenti a quella rara e preziosa categoria di persone che non hanno perso il gusto per quanto di piacevole e bello l'esistenza può offrire a chi sa apprezzarlo.

Stando al mito, gli abitanti dell'antica Sibari – la più grande città di tutta la Magna Grecia fra il 730 ed il 460 a.C. circa – si distinguevano per prosperità e gusto agli occhi dei loro vicini, ma anche per la pigrizia e per una marcatissima inclinazione all'edonismo: quella squisita inclinazione dell'animo che porta l'indi­viduo alla ricerca del Piacere.

Si racconta che tutti i galli fossero stati banditi dalla cerchia delle mura affinché non disturbassero il riposo degli abitanti e che, per la medesima ragione, anche gli artigiani dovessero interrompere le loro attività nei pomeriggi più caldi; si narra anche che vi fossero condutture di terracotta destinate a por­tare il vino pregiato dalla campagna alla città e che sia i cuochi sia i sarti fossero tenuti in grande sti­ma, al pari degli altri artisti.

Similmente ai loro antichi precursori, il fulcro dell'interesse dei membri del Circolo è rappresentato dal complesso e squisito intreccio offerto dai molti piaceri che il buon cibo, l'ottimo bere e l'accorta se­lezione d'una compagnia ancor migliore possono garantire a chi abbia la fortuna di goderne.

Nell'insieme, il Circolo dei Sibariti si propone come un gradevole spazio di ritrovo per chiunque ap­prezzi uno stile di vita decisamente antitetico all'ansiogena cultura del "panino al volo", delle diete estetiche e dell'astinenza priva di fondamento. I veri Sibariti avversano la sterile continenza e la fretta imposta, tanto quanto apprezzano chi abbraccia l'esistenza con slancio e un pizzico di goliardia.

Siate, pertanto, nuovamente benvenuti presso il Circolo dei Sibariti, nella sincera speranza che qui pos­siate trovare quel che cercate, che si tratti semplicemente di una dritta su d'un buon locale, di una breve pausa dalla noia o della compagnia di persone che hanno fatto proprio l'insegnamento di Seneca e degli antichi maestri: "disce gaudere", ossia "impara a godere".
A.N. (26 agosto 2006)
  Pane e vino
"Pane e vino"
(A. Negrini © 2006)
26/08/2015 – Si celebra quest'oggi il nono anniversario del Circolo dei Sibariti. Siamo appena ad un passo dalla decade rispetto alla fondazione nel lontano 2006, ma il gusto per il Buon Vivere si è mantenuto intatto e, anzi, così come "l'appetito vien mangiando" si può senz'altro affermare che "il piacere si scopra vivendo". Buon anniversario, con l'auspicio di altri novant'anni (almeno) di scoperte e delizie! :)